O. Napoli (FI): Consulta ricorda che siamo repubblica parlamentare

Pol/Bar

Roma, 16 gen. (askanews) - "La bocciatura del quesito referendario proposto dalla Lega sorprende soltanto gli ingenui o chi ingenuo non essendo è in perfetta malafede. La Consulta ha semplicemente ricordato che i governi, come diceva Costantino Mortati, 'siedono in Parlamento', dunque nascono e finiscono in Parlamento e non nelle piazze". Lo ha dichiarato in una nota Osvaldo Napoli, del direttivo di Forza Italia alla Camera.

A giudizio del deputato azzurro "il ritorno al sistema proporzionale, mai del tutto abbandonato, non fa altro che riportare la dialettica politica nell'alveo della Costituzione. Poi a qualcuno potrà sembrare una sentenza 'vergognosa' o 'politica', con ciò dimostrando che il rifiuto dei giudizi degli organi di garanzia è un problema enorme per un centrodestra che voglia ambire al governo dell'Italia".

"Personalmente, aggiungo - ha detto ancora Napoli - che essendo da sempre un convinto proporzionalista e avendolo sempre dichiarato, mi aspetto che il centrodestra recuperi subito un minimo di buon senso e invece di sprecare tempo ad attaccare la Consulta, a screditare le istituzioni e a screditarsi presso gli elettori, si ritrovi per concordare una posizione comune da portare in Parlamento per un confronto aperto con l'attuale maggioranza".