Obama: "Assalto al Congresso incitato da presidente Trump"

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

"Le violenze al Campidoglio, incitate da un presidente in carica che ha continuato a mentire senza fondamento sul risultato di elezioni legali, verranno ricordate come un momento di grande disonore e vergogna per la nostra nazione". Lo ha dichiarato Barack Obama, sottolineando che non sono arrivate come una sorpresa dopo che "per due mesi un partito politico ed il suo ecosistema mediatico non sono stati disposti a dire ai loro seguaci la verità" sulla vittoria di Joe Biden.

"Ora i leader repubblicani devono fare una scelta chiara nelle camere dissacrate della democrazia - ha detto ancora l'ex presidente - possono continuare la loro strada e continuare a provocare incendi, o possono scegliere la realtà e prendere i primi passi per estinguere incendi, possono scegliere l'America".