Obbligo green pass, boom di prenotazioni di tutta Italia

·2 minuto per la lettura
green pass obbligatorio
green pass obbligatorio

“Il green pass non è un arbitrio ma una condizione per restare aperti. Invito tutti a vaccinarsi”. Dopo le dichiarazioni di Mario Draghi in conferenza stampa, si fa sentire l’effetto del green pass obbligatorio: in tutta Italia è boom di prenotazioni del vaccino anti-Covid.

Green pass obbligatorio, gli effetti

“Gli italiani si vaccinino, devono proteggere sé stessi e le loro famiglie. È questo l’invito del premier Draghi, che raccomanda di aderire alla campagna vaccinale e sottolinea che il green pass è necessario per non chiudere nuovamente il Paese e le sue attività. “L’economia va bene, si sta riprendendo e l’Italia cresce a un ritmo anche superiore a quello di altri Paesi europei”, ha aggiunto durante la conferenza stampa successiva al Consiglio dei ministri. Tuttavia, non nasconde la sua preoccupazione per il diffondersi della variante Delta, la quale “è anche più minacciosa di altre varianti.

L’estate è già serena per gli italiani è già serena e vogliamo che rimanga tale. Con il green pass gli italiani possono contare a esercitare le proprie attività e divertirsi con la garanzia di trovarsi con persone che non sono contagiose. È una misura che dà serenità, non la toglie, ha sottolineato Draghi. Quindi ha aggiunto chiaramente: “L’appello a non vaccinarsi è un appello a morire. Senza vaccinazione si deve chiudere tutto di nuovo”.

Le dichiarazioni di Draghi e l’introduzione del green pass obbligatorio dal prossimo 6 agosto non sono state esenti da conseguenze. In particolare, in tutta Italia si registra un netto aumento delle prenotazioni per il vaccino anti-Covid.

Green pass obbligatorio, boom di prenotazioni per il vaccino

Dopo la decisione del Governo di introdurre il certificato verde obbligatorio per gran parte delle attività sociali, in molti sono corsi a prenotare il vaccino. Il green pass obbligatorio, infatti, pare stia spingendo i dubbiosi e gli scettici a vaccinarsi, almeno per non rinunciare al tempo libero da trascorrere fuori casa.

L’aumento delle prenotazioni è stato segnalato in Lombardia e nel Lazio, dove si contano 38mila nuove prenotazioni. Boom di prenotazioni anche in Veneto, Piemonte e Abruzzo.

La Lombardia si era preparata e ha messo a disposizione centomila nuovi posti a tutti coloro che ancora non si sono vaccinati. Nella Regione giovedì 22 luglio si sono registrate 49mila prenotazioni, 30mila in più rispetto al giorno precedente.

Green pass obbligatorio, le dichiarazioni di Zaia e Cirio

“Per vaccinarsi, dalle telefonate ricevute dai call center, registriamo un assalto alla diligenza. Le forniture restano costanti, ma il nostro “tran tran” sul livello vaccinale ha visto un impennarsi delle richieste”, ha commentato il governatore del Veneto, Luca Zaia.

Alle sue parole fanno eco quelle del collega piemontese Alberto Cirio, il quale ha fatto sapere: “Le prenotazioni per le vaccinazioni contro il Covid-19 sono raddoppiate. Le decisioni del Governo hanno avuto in Piemonte l’effetto di raddoppiare le richieste per le vaccinazioni: ogni ora sul nostro portale registriamo il doppio delle adesioni rispetto alle media dei giorni precedenti”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli