Obiettivi russi in Ucraina adesso vanno oltre Donbas - Lavrov

Il ministro degli Esteri Sergei Lavrov a Mosca

LONDRA (Reuters) - Gli obiettivi geografici di quella che Mosca definisce un'"operazione militare speciale" in Ucraina non si limitano più alla regione orientale del Donbas ma includono anche altri territori.

È quanto detto dal ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov secondo l'agenzia di stampa statale russa Ria Novosti.

Lavrov ha aggiunto che gli obbiettivi russi si espanderanno ulteriormente se l'Occidente continuerà a consegnare a Kiev armi a lunga gittata, riporta l'agenzia.

Dopo il respingimento di un iniziale assalto russo per conquistare la capitale Kiev, il ministro della Difesa russo aveva detto lo scorso 25 marzo che la prima fase dell'operazione speciale si era conclusa e che si sarebbe a quel punto focalizzata sul "raggiungimento dell'obbiettivo principale, la liberazione del Donbas".

Quasi quattro mesi più tardi, Mosca ha conquistato il Lugansk, una delle due regioni che costituiscono il Donbas insieme al Donetsk, la cui presa totale sembra però essere ancora lontana.

Tuttavia le forze russe hanno già conquistato parti di territorio che vanno ben oltre il Donbas, in particolare nelle regioni meridionali di Zaporizhzhia e Kherson, e continuano a sferrare attacchi missilistici sulle città di tutto il Paese.

(Tradotto da Federico Maccioni, editing Andrea Mandalà)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli