Ocasio-Cortez: "Fui stuprata, ma allora potevo scegliere se abortire"

Ocasio-Cortez:
Ocasio-Cortez: "Fui stuprata, ma allora potevo scegliere se abortire". REUTERS/Jordan Vonderhaar

Alexandria Ocasio-Cortez ha raccontato di aver subito uno stupro a vent'anni durante una manifestazione pro-aborto a New York. La deputata della sinistra democratica ha detto di essere stata grata allora di avere avuto la possibilità di scegliere se abortire o meno.

LEGGI ANCHE: Corte suprema Usa abolisce il diritto all'aborto, ora gli Stati possono vietarlo

"Quando avevo circa 22 o 23 anni, sono stata violentata mentre vivevo qui a New York City", ha detto alla folla riunita a Union Square Park. "Mi sentivo completamente sola. Così sola che ho fatto un test di gravidanza in un bagno pubblico nel centro di Manhattan", ha rivelato.

GUARDA ANCHE: Chi è Alexandria Ocasio-Cortez

"Quando mi sono seduta lì ad aspettare quale sarebbe stato il risultato, tutto ciò che pensavo era grazie a Dio che ho almeno una scelta", ha continuato Ocasio-Cortez raccontando che alla fine il test risultò negativo. "Ma questo non importa. Questa non è una questione di diritti delle donne, è una questione che riguarda tutte noi", ha aggiunto.

Ocasio-Cortez ha chiesto al presidente americano Joe Biden di reagire alla decisione della Corte Suprema aprendo "immediatamente cliniche per l'aborto su terreni federali negli Stati repubblicani che imporranno il divieto". La deputata dem ha poi concluso: "Ci sono cose delle azioni che il presidente può mettere in campo, subito. Questo è il primo passo, il più piccolo".

LEGGI ANCHE: Sharon Stone: Ho perso nove figli per aborto spontaneo"

GUARDA ANCHE: Met Gala, il red carpet shock di Alexandria Ocasio-Cortez

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli