"Occhio ai brogli", è psicosi social tra sostenitori Lega

webinfo@adnkronos.com

"Risiedi in Emilia-Romagna? Scrivici subito e aiuta a vigilare sugli scrutini". Matteo Salvini lancia l'appello ai sostenitori per diventare rappresentanti di lista della Lega questa domenica ai seggi - "Più siamo, più controlliamo" lo slogan -, e sulla bacheca Facebook del leader del Carroccio scatta la psicosi brogli. Decine e decine, infatti, i commenti che paventano possibili irregolarità sulle imminenti elezioni regionali, perché per i militanti leghisti "è possibile di tutto" e, di certo, "sarà meglio che controllino MOLTO BENE!! Non ci si può fidare di questi". Ma questi chi? Presto detto: "La sinistra che è capace di tutto", "i furbetti pidioti che cambiano od annullano i voti", "i Pd che sono falsari provetti". Occhio, insomma, "che vi ci vengono quelli di sinistra le sardinacce marce a vigilare sul voto", gente che senz'altro farà "qualsiasi cosa per sabotare il voto alla Lega". 

"Attenti alle manipolazione dei risultati elettorali!!! I brogli sono una specialità affinata nel tempo, per certi scrutinatori nei seggi elettorali italiani" l'imperativo dei militanti leghisti, che dispensano anche consigli per limitare i danni: "Votare in prima serata, hanno meno tempo per fare i consueti brogli", "attenzione all'ora di pranzo tutti lì a controllare" o anche "attenti alle schede bianche... Se le segnano a loro piacimento i corrottoni". E come se non bastasse l'adesione sul territorio, ecco spuntare candidati al ruolo di rappresentante di lista anche da altre regioni: "Non sono emilianaromagnola - scrive una signora - ma ai seggi occhi bene aperti, molto aperti. Sono abituatissimi ai brogli ne sono maestri". 

Ma non è tutto. Fra i commenti c'è addirittura chi denuncia una manovra sospetta, forse un possibile tentativo di 'istigazione al non voto': "Io - scrive la signora Paola - ho saputo per caso che hanno spostato la sezione dove voto di solito....non si sono neanche degnati di mandare un avviso ai cittadini!!! Forse i sinistroidi puntano sull'astensionismo!!!!", l'accusa supportata da una decina di 'like'.