Occhio all'email-truffa su Omicron: sottrae credenziali bancarie e dati sensibili

·1 minuto per la lettura
Bitdefender (Photo: Bitdefender)
Bitdefender (Photo: Bitdefender)

“In allegato potete trovare la fattura Proforma. Si prega di notare che il governo ha implementato nuove normative per arginare la diffusione della variante OMICRON COVID-19. I documenti finali saranno inviati dopo la conferma definitiva delle informazioni in allegato”. È il testo che si legge nella mail truffa che proprio in questi giorni ha iniziato a colpire diversi Paesi europei, tra cui l’Italia.

Come riporta il Corriere della Sera, la frode si è diffusa inizialmente in Asia e avviene per posta elettronica. Per attirare e truffare gli utenti fa leva su un tema delicato e di stretta attualità come quello della variante Omicron.

Il malware, come riferiscono i ricercatori del Bitdefender Antispam Lab, è in grado di rubare credenziali bancarie e altre informazioni riservate. L’allegato contenuto nella mail contiene a sua volta GuLoader, un pericoloso trojan ad accesso remoto che procederà al download del malware FormBook, noto da mesi e capace di entrare in possesso dei dati sensibili conservati nel dispositivo infettato. È fondamentale dunque non cadere nel tranello e non aprire l’allegato.

Nel periodo natalizio ogni anno si registra un netto aumento delle truffe online. È buona norma tenere sempre a mente le principali buone pratiche anti phishing: non aprire il link e non inserire mai i dati personali richiesti, riconoscere le comunicazioni false, che in genere non sono personalizzate, non scaricare file allegati né fare richiesta di cancellazione dalla lista dei destinatari.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli