Occupa il posto per disabili: multato. Lascia un biglietto di insulti e il web insorge

Fabrizio Arnhold
Il cartello comparso nel parcheggio del centro commerciale Carosello. (Facebook)

Prende una multa perché posteggia in uno spazio riservato ai disabili e si arrabbia. L’inciviltà, in questo caso unita anche alla scarsa conoscenza della grammatica italiana, si scatena in un cartello che l’automobilista multato ha piazzato nel posteggio del centro commerciale Carosello, Carugate, provincia di Milano.

A te handicappato che ieri hai chiamato i vigili per non fare due metri in più vorrei dirti questo: a me 60 euro non cambiano nulla, ma tu rimani sempre un povero handicappato. Sono contento che ti sia capitata questa disgrazia”. Firmato anonimo perché, almeno finché non si vedranno i filmati delle telecamere, non si sa chi sia l’autore di questo messaggio. A chiamare i vigili, secondo la ricostruzione di quanto avvenuto, è stato un altro cliente, in sedia a rotelle.

La direzione del centro commerciale Carosello, avvisata da un altro cliente che ha fotografato e postato il cartello sui social, ha subito rimosso il messaggio. “Ci dissociamo da questo gesto, non è mai accaduto nulla di simile prima d’ora nel nostro centro commerciale, ne siamo scioccati”, è il commento dalla direzione. “Trattandosi di un sabato d’agosto di certo non c’era mancanza di parcheggi, visto che molti dei nostri clienti sono in vacanza. Non era quindi difficile trovare un altro parcheggio, che non fosse destinato ai disabili”.

La foto è stata postata su Facebook da un altro cliente del Carosello, Claudio Sala, e in poche ore è diventata virale, suscitando l’indignazione del popolo social. “A te cara testa di “pinolo” che godi delle disgrazie altrui, senza capire che due gambe acciaccate non limiteranno mai quanto un cervello bacato come il tuo, auguro di non scoprire cosa significhi non poter fare “2 metri in più”, o magari doverli fare inforcando una quattro ruote come la mia”, scrive Iacopo Melio, studente toscano 25enne, ideatore della campagna #vorreiprendereiltreno per rendere le ferrovie italiane più accessibili ai portatori di handicap.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità