Ocean Viking: 182 migranti sbarcati a Messina

ocean-viking messina

La Ocean Viking è giunta a Messina dopo l’ok allo sbarco da parte del ministro dell’Interno Luciana Lamorgese. Dopo alcuni giorni di stallo, le 182 persone soccorse verranno distribuite in cinque paesi europei.

Ocean Viking a Messina

Ad attendere l’imbarcazione al Molo Norimberga la Prefettura, gli uomini della croce rossa e dell’Asp di organizzazioni di volontariato che forniranno alle persone a bordo una prima assistenza medica. In seguito queste saranno trasferite all’hotspot di Bisconte, allestito presso la caserma Gasparro.

Il porto siciliano è stato indicato dal Viminale dopo gli accordi raggiunti a Malta sulla redistribuzione dei migranti. In attesa della “rotazione dei porti su base volontaria“, saranno distribuiti in cinque paesi dell’Unione Europea.

I 182 a bordo sono stati soccorsi in tre distinte operazioni al largo della Libia. La prima è del 17 settembre, quando la nave di Medici senza frontiere e Sos Mediterranée ha salvato 48 persone da una barca di legno in difficoltà. Lo stesso giorno 61 migranti sono stati soccorsi dai membri delle Ong da un gommone in pericolo in acque internazionali. Il terzo salvataggio ha avuto luogo il giorno seguente, mercoledì 18 settembre. In tale data altre 73 persone sono giunte a bordo dell’imbarcazione dopo essere state soccorse da un gommone sovraffollato.

Sottolinea Medici senza frontiere che molti dei migranti sono stati in centri di detenzione, esposti a gravissimi abusi e violenze. Tra loro presenti anche 14 bambini, di cui uno di appena 8 giorni che “ha trascorso più di metà della sua vita su una nave di soccorso“.