Ocean Viking: MSF e SOS MEDITERRANEE chiedono un porto sicuro -4-

red/Mgi

Roma, 13 ago. (askanews) - "Le persone a bordo, inclusi i minori, hanno raccontato di essere state torturate con elettroshock, picchiate con bastoni e fucili o ustionate con plastica fusa. Mi dicono di sentire ancora il dolore delle ferite e delle cicatrici che hanno subito in Libia" spiega il dr. Luca Pigozzi, medico di MSF a bordo della Ocean Viking.

MSF e SOS MEDITERRANEE auspicano che le autorità europee rispettino il diritto internazionale e assegnino tempestivamente un porto sicuro di sbarco per tutte le persone soccorse a bordo della Ocean Viking.