Ocean Viking a Pozzallo: 70 migranti andranno in ... -2-

Red/Gtu

Roma, 29 ott. (askanews) - "Questi stalli prolungati e disumani non devono continuare", ha dichiarato Michael Fark, capomissione di Msf per Libia e Mediterraneo, sottolineando: "È inaccettabile bloccare le persone in mare per giorni o settimane mentre gli Stati europei discutono se e come adempiere ai loro obblighi umanitari e legali". E nella sua dichiarazione una stoccata all'Europa: "Dispiace che solo tre Stati facciano parte di questa soluzione. Tutti gli Stati europei devono essere all'altezza dei loro principi".

"Questo - ha spiegato il capomissione - significa trovare un accordo sull'attuazione di un meccanismo di sbarco prevedibile e umano per tutte le persone soccorse in mare, in cui anche le responsabilità siano condivise, alleggerendo l'onere degli Stati costieri in prima linea".