Ocean Viking fa rotta verso Messina

webinfo@adnkronos.com

Potrebbe slittare di un giorno l'arrivo a Messina della nave Ocean Viking. Le condizioni avverse del meteo rallentano la navigazione con a bordo 182 migranti, tra cui tredici minori e una neonata di otto giorni, soccorsi in tre diverse occasioni davanti alle coste della Libia. Secondo quanto apprende l'Adnkronos, la nave di Msf e Sos Mediterranee potrebbe arrivare domani mattina alle 7 circa. E' stato il Viminale, nella tarda serata di ieri, a dare il via libero per lo sbarco dei migranti a Messina.  

"Le autorità marittime italiane hanno assegnato #Messina come porto sicuro per i 182 sopravvissuti a bordo di #OceanViking. Succede alla vigilia dell'incontro tra leader #UE a #Malta: l'Italia apre un porto alle persone salvate in mare, è un segno di speranza", ha commentato su Twitter Medici senza frontiere. 

"Dopo una mattinata tempestosa nel #Mediterraneo centrale Sos Mediterranee Italia ha richiesto un porto sicuro per le 182 persone rimaste a bordo della #OceanViking. Le autorità italiane competenti hanno assegnato Messina come porto sicuro. Siamo sollevati", scrive su Twitter Sos Mediterranee. 

"Dopo giorni in balìa del Mediterraneo e delle decisioni politiche dell'Unione Europea, le 182 persone a bordo della #OceanViking sbarcheranno a Messina, il porto sicuro assegnato dal Viminale. La bambina in foto ha dieci giorni di vita, sei dei quali li ha trascorsi in mare", scrive su Twitter, Mediterranea Saving Humans, che posta la foto della bimba nata pochi giorni fa.