Ocse: pesa effetto coronavirus, in G20 verso pil in frenata a +2,7%

Ocse: pesa effetto coronavirus, in G20 verso pil in frenata a +2,7%

Roma, 2 mar. (Adnkronos) – Dopo +3,1% nel 2019 il pil nei paesi del G20 quest'anno dovrebbe crescere del 2,7%: 0,5 punti in meno rispetto alla stima di novembre 2019. E' quanto emerge dall'Interim Economic Outlook dell'Ocse che è stato pubblicato oggi nel quale si mette in evidenza l'impatto negativo dell'emergenza coronavirus soprattutto sul clima di fiducia, sui mercati finanziari e sul settore del turismo. Particolarmente colpite le economie che hanno forti interconnessioni con la Cina: in primis il Giappone, la Corea del Sud e l'Australia.

Per il 2021 l'Ocse stima che, a condizione che gli effetti dell'epidemia svaniscano come previsto, il pil possa tornare a crescere nei paesi del G20 del 3,5% (+0,2% rispetto a stima novembre 2019) soprattutto se verranno adottate politiche bene mirate nelle economie attualmente più esposte.