OCSE-PISA: studenti italiani male in lettura e scienze - punto -2-

Sav

Roma, 3 dic. (askanews) - PUNTI DI FORZA E DI DEBOLEZZA IN LETTURA - PISA individua tre sotto-scale relative ai processi: Individuare informazioni, Comprendere, Valutare e riflettere; e due sotto-scale che riguardano la struttura del testo, articolata in fonte singola o fonte multipla. Gli studenti italiani sono più bravi nei processi di comprensione (478) e di valutazione e riflessione (482) piuttosto che nell'individuare informazioni (470). Per quanto riguarda invece le sotto-scale relative alla fonte, gli studenti italiani ottengono risultati più elevati nei testi multipli (481) piuttosto che in quelli singoli (474). All'interno delle diverse aree geografiche e dei vari tipi di scuola, le differenze tra le sotto-scale non risultano significative.

DIFFERENZE DI GENERE: LE RAGAZZE AL TOP - In Italia, in lettura, le ragazze superano i ragazzi di 25 punti e tra i low performer (sotto il livello 2), ci sono più ragazzi che ragazze. Tra i top performer (livelli 5 e 6) le ragazze sono presenti in misura maggiore. Il vantaggio delle ragazze è confermato anche da una presenza maggiore di ragazzi che non raggiungono il livello minimo di competenza: circa il 28% dei ragazzi italiani è low performer, mentre le ragazze che dimostrano di non possedere le competenze minime di lettura sono circa il 19%. Le ragazze vanno meglio dei ragazzi in tutte le macro-aree geografiche del nostro paese, con differenze di punteggio che vanno dai 19 punti del Nord Ovest ai 35 del Sud Isole. Queste differenze sembrano dovute a una maggiore presenza di ragazzi low performer rispetto alle ragazze.

MATEMATICA - Gli studenti italiani hanno ottenuto un punteggio medio nelle prove PISA di matematica in linea con la media dei paesi OCSE (Italia 487 vs OCSE 489). Il nostro punteggio medio è risultato simile a quello di Portogallo, Australia, Federazione Russa, Repubblica Slovacca, Lussemburgo, Spagna, Georgia, Ungheria e Stati Uniti. Circa il 24% dei nostri studenti quindicenni non ha raggiunto il Livello 2, livello base di competenza in matematica (media OCSE 22%), mentre circa il 10% si colloca nei livelli di eccellenza 5 e 6 (media OCSE 11%). Gli studenti del Nord Est, con un punteggio di 515, e quelli del Nord Ovest, con 514, ottengono risultati migliori in literacy matematica rispetto agli studenti del Centro (494), del Sud (458) e del Sud Isole (445). Gli studenti liceali (522 punti) ottengono risultati superiori a quelli degli studenti degli Istituti tecnici (482), degli Istituti professionali (405) e della Formazione professionale (423).

SCIENZE - Gli studenti italiani hanno ottenuto un punteggio medio nelle prove PISA di scienze al di sotto della media dei paesi OCSE (Italia 468 vs OCSE 489). L'Italia si colloca in linea con i paesi OCSE Turchia, Slovacchia e Israele e, tra i paesi partner, Croazia, Bielorussia, Ucraina. In media nei paesi OCSE, il 78% degli studenti ha raggiunto almeno il livello 2, mentre il 6,8% degli studenti ha ottenuto i risultati migliori nel campo delle scienze. In Italia, 3 studenti su 4 dimostrano di possedere almeno il livello base di competenza scientifica (livello 2) e il 2,7% degli studenti è top performer (Livelli 5 e 6).