Ocse: shock da Covid si dirada, ma puntare fari sull’inflazione

·1 minuto per la lettura
featured 1516238
featured 1516238

Milano, 21 set. (askanews) – L’economia globale prosegue nella ripresa, lo shock da crisi pandemica “si sta diradando”, ma al tempo stesso “i rischi restano elevati” e in particolare si stanno addensando preoccupazioni sull’inflazione, che pure ancora non ha alzato la testa in tutti i Paesi. In un aggiornamento di interim del suo Economic Outlook, l’Ocse ha sostanzialmente confermato le previsioni di crescita globale, mentre ha rivisto al rialzo quelle sull’area euro e, limitatamente al 2021, sull’Italia.

“Lo shock si sta diradando”, ma “i rischi restano elevati”, ha affermato la capo economista dell’Organizzaizone per la cooperazione e lo sviluppo economico, Laurence Boone. E ha soprattutto posto enfasi sul rapido aumento della domanda e il rischio che metta ancor più sotto pressione prezzi e catene di approvvigionamento globali, dove si è già verificata una impennata sui costi di trasporto delle merci.

Il segretario generale dell’Ocse, Mathias Cormann ha ripetuto il mantra sulla necessità di procedere con le vaccinazioni anti Covid. Gli aiuti all’economia devono proseguire finché persiste l’incertezza e fino a quando si saranno recuperati i livelli di occupazione.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli