Ocse: taglia di 0,5 punti stima pil mondiale, in 2020 verso +2,4%

Ocse: taglia di 0,5 punti stima pil mondiale, in 2020 verso +2,4%

Roma, 2 mar. (Adnkronos) – L'epidemia di coronavirus piomba sulla crescita economica mondiale. Nel 2020 il pil dovrebbe crescere del 2,4% contro 2,9% stimato in precedenza. E' quanto prevede l'Ocse che nel suo Interim Economic Outlook ha tagliato di 0,5 punti la stima precedente di novembre 2019. L'incertezza sulla crescita economica a livello mondiale "resta alta", sottolinea l'Ocse. Per il 2021 si punta su un pil mondiale in crescita del 3,3% (+0,3 punti rispetto a novembre 2019).

"Le ripercussioni legate alla contrazione della produzione in Cina – sottolinea l'organizzazione internazionale con sede a Parigi – si fanno sentire in tutto il mondo riflettendo il ruolo chiave e crescente che la Cina ha nella catena globale delle forniture e nei settori del turismo e delle materie prime".

L'Ocse taglia la sua stima di 0,5 punti partendo dal presupposto che l'epidemia "abbia raggiunto il suo picco in Cina nel primo trimestre del 2020" e che nelle altre aree del mondo "l'epidemia resti lieve e contenuta".