Odontoiatria, aumentano interventi con chirurgia mini-invasiva

Cro-Mpd

Roma, 23 gen. (askanews) - Odontoiatria, aumentano gli interventi con la tecnica chirurgia mini-invasiva per una migliore guarigione. "I benefici della mini-invasività sono numerosi: la guarigione è più semplice e veloce, si riducono le complicanze infettive; nell'odontoiatria restaurativa vi è un risparmio dei tessuti dentali e, in ortodonzia, i dispositivi invisibili riducono l'impatto nei rapporti sociali": spiega Ugo Covani, Direttore dell'Istituto Stomatologico Toscano.

Negli ultimi 30 anni la parola chiave di tutte le discipline chirurgiche è diventata mini-invasività. Anche l'Odontoiatria, ovviamente, è stata ed è coinvolta in questa evoluzione. Questo nuovo approccio fornisce degli strumenti nuovi, moderni, complementari a quelli già disponibili. Queste novità hanno implicato la messa a punto e l'utilizzo di uno strumentario e di dispositivi biomedicali dedicati e l'elaborazione da parte degli Igienisti dentali di protocolli di mantenimento specifici.

Il VII Congresso dell'Istituto Stomatologico Toscano, organizzato da Tueor Servizi di Torino, si svolge anche quest'anno a Viareggio, presso il Grand Hotel Principe di Piemonte. Circa 400 i partecipanti, attesi anche dall'estero. In programma, oltre alle sessioni ordinarie, numerosi corsi, workshop e i riconoscimenti ai migliori talenti. Scopo del congresso dell'IST è mettere insieme gli Odontoiatri e gli Igienisti dentali per affrontare un percorso di aggiornamento comune che consenta di affrontare le nuove tendenze con una approfondita conoscenza dei temi quest'anno relativi a "La riduzione dell'invasività nelle procedure odontoiatriche", uno spunto che permette di analizzare le nuove tecnologie a disposizione e gli approcci odontoiatrici più all'avanguardia negli interventi chirurgici e in Ortodonzia.

(Segue)