Oduamadi lascia il Milan: ha giocato una volta in 9 anni

Nnamdi Oduamadi annuncia l'addio al Milan, con cui va a scadenza: "Un privilegio indossare questa maglia". Dal 2011 è andato in prestito 6 volte.

Una sola presenza ufficiale in poco più di 9 anni. Eppure, durante tutto questo tempo, il cartellino di Nnamdi Oduamadi è sempre stato controllato dal Milan. Ma lo sarà ancora per pochissime settimane: il momento della separazione definitiva è finalmente arrivato.

Ad annunciarlo con un commosso messaggio su Instagram è stato lo stesso Oduamadi, oggi ventisettenne: "È stato un incredibile viaggio di 11 anni per me. Voglio ringraziare l'Ac Milan per aver creduto in me quando sono stato firmato 11 anni fa. Considero un privilegio indossare e la maglia di questo grande club".

In realtà gli anni trascorsi con il Milan a controllarne il destino non sono 11, come erroneamente sottolineato da Oduamadi, ma 9. Era infatti il gennaio del 2009 quando il club rossonero lo prelevò dalla Pepsi Football Academy di Lagos, formazione nigeriana, portandolo nelle giovanili come promessa da far sbocciare.

Poco cambia, perché al Milan Oduamadi non è riuscito a sfondare: il curriculum dell'ala nigeriana parla di una sola presenza in gare ufficiali dal 2010 a oggi, nel settembre di quell'anno contro il Catania. Era la squadra di Allegri e Ibrahimovic, che conquistò quello che, a oggi, rimane l'ultimo Scudetto della storia del club.

Nel frattempo, ha girato l'Italia in lungo e in largo: Torino (promosso in A), Varese, Brescia, ancora Varese, Crotone e Latina, sempre in Serie B. Più una spruzzata di Finlandia, con la maglia dell' HJK Helsinki. Il 30 giugno andrà in scadenza: tra poche settimane sarà padrone del proprio destino.