Offerte in chiesa? In arrivo il bancomat

Candele

In un mondo sempre più digitale anche la Chiesa ha deciso di mettersi al passo con i tempi, facilitando le offerte in Chiesa direttamente con il bancomat. Un'idea nata lo scorso maggio, in via sperimentale, a Chioggia, nel Veneziano, dove il parroco della chiesa di San Giacomo. don Vincenzo Tosello, sarebbe stato contattato dalla Curia per iniziare l'esperimento, che se funzionerà, verrà probabilmente adottato in altre parrocchie. "L'obbiettivo è di dare anche ha chi non ha contanti la possibilità di fare la sua offerta, la gente circola sempre meno con contanti è solo un'idea anticipatrice" ha commentato il prete di 68 anni, conosciuto fino ad oggi come "Don laurea" (lui che di allori in testa se ne è messi ben sette) e ribattezzato "Don bancomat".

LEGGI ANCHE: Sacerdote va in overdose di cocaina mentre è in gita coi ragazzi

Il mondo religioso non è nuovo a queste "pensate" sempre più tecnologiche: negli ultimi anni sono nate le prime confessioni da prenotare via social e le messe domenicali in diretta Facebook, per far avvicinare la sempre più esigua schiera di fedeli al mondo della Chiesa.