Offese l'Italia un anno fa, ora chiede aiuto

·2 minuto per la lettura
Christian Jessen
Christian Jessen

Christian Jessen, presentatore inglese, a inizio pandemia aveva offeso gli italiani. Ora ha dichiarato di essere quasi in bancarotta e ha chiesto aiuto. Il presentatore tv, medico e comico inglese aveva fatto una battuta molto offensiva.

Presentatore inglese aveva offeso l’Italia

Vi ricordate di Christian Jessen? Si tratta di un presentatore tv, medico e comico inglese, di 44 anni, che si è fatto conoscere quando era appena scoppiata la pandemia. A quei tempi il Covid aveva già colpito duramente l’Italia, ma non il Regno Unito. Il presentatore aveva dichiarato che il lockdown e quella richiesta “restate in casa” erano solo “scuse per continuare a fare la siesta” e non lavorare. Queste dichiarazioni molto offensive nei confronti degli italiani, avevano scatenato non poche proteste. Non solo le parole erano totalmente fuori luogo e anche molto offensive, ma avevano assunto un valore ancora più negativo dal momento che era in atto una pandemia.

Presentatore inglese: la bancarotta

Con le sue parole aveva scatenato grandi proteste in tutta Italia ed era stato duramente criticato per quelle battute infelici e fuori luogo. Ora, a distanza di un anno, il presentatore inglese ha dichiarato di “essere in bancarotta“. I guai sono aumentati anche dopo una serie di dichiarazioni fuori luogo che hanno avuto delle conseguenze molto serie. La Repubblica ha raccontato che un giudice britannico, in una causa civile tra Jessen e Arlene Foster, prima ministra nordirlandese, ha dato ragione alla donna. Il presentatore aveva sostenuto in pubblico che la donna aveva una storia extraconiugale, ma non era vero.

Presentatore inglese: la richiesta di aiuto

Ora Christian Jessen sta attraversando un momento particolarmente critico a livello economico. Deve risarcire con 125 mila sterline, ovvero quasi 150 mila euro, la ex leader del partito unionista nordirlandese Arlene Foster, dopo la causa civile. “Sono soldi che non ho. Vi chiedo dunque di aiutarmi a pagare questo debito” ha scritto il presentatore sui social network. Jessen sta chiedendo alle persone di aiutarlo a pagare un risarcimento per aver detto delle cose false sulla prima ministra. Ci sarà realmente qualcuno disposto ad aiutarlo? Per il momento il presentatore ha aperto un crowdfunding su GoFundMe.