"Offro 2mila euro al mese a 30 operai, ma non li trovo: perso 1 mln di euro per mancanza di personale"

Huffington Post
-

Milioni di euro persi per mancanza di personale: ecco quello che è accaduto ad un imprenditore di costruzioni di Treviso, che ha bisogno di assumere 30 lavoratori disponibili ad affrontare trasferte ma non li trova. Il 3 gennaio scorso, con un post su Facebook, l'azienda annunciava di essere alla ricerca di 30 persone. La vicenda viene riportata dal Corriere della Sera.

Nell'arco di 6 giorni hanno risposto in 15, molti non risposti ad affrontare trasferte lavorative nonostante la bontà del contratto propostogli. La denuncia arriva da Nereo Parisotto, titolare di "Euroedile", società di costruzioni di Paese (Treviso) specializzata nei ponteggi al servizio della quale operano oggi circa cento dipendenti.

Nel corso dell'ultimo mese abbiamo dovuto rinunciare al 40% delle commesse che ci sono arrivate per mancanza di manodopera. Eppure l'inquadramento contrattuale è quello previsto dal Contratto nazionale dei metalmeccanici con l'aggiunta di plus legati alla sicurezza, alla capacità, al merito, alla disponibilità, alla gestione dell'attrezzatura in dotazione e alla serietà. I nostri dipendenti appena assunti arrivano a percepire, anche grazie a questi premi, quasi 2mila euro al mese.

Eppure Nereo Parisotto continua la sua ricerca di personale qualificato per la sua "Euroedile": i candidati risultati idonei (e disponibili alle trasferte) ad occupare i posti sono stati solo sette e la loro assunzione è stata immediata.

Continua a leggere su HuffPost