Oggi 74enne, l’uomo si costruì una capanna di tronchi nelle Highlands scozzesi e vi si rifugiò

·1 minuto per la lettura
Ken Smith a pesca
Ken Smith a pesca

La storia dell’uomo che ha vissuto 40 anni senza elettricità ed acqua corrente dal Regno Unito sta facendo il giro del mondo: lui è il 74enne Ken Smith, un vero “eremita” che si costruì una capanna di tronchi nelle Highlands scozzesi e vi si rifugiò.

La scelta radicale di Ken, che ha vissuto 40 anni senza avere contatti con civiltà e tecnologia

Ken aveva deciso di “non vivere mai alle condizioni di nessuno” tranne che le sue, e spiegherà questa sua radicale scelta da eremita in un documentario che negli ultimi due anni la regista Lizzie McKenzie ha registrato: “The Hermit of Trei”.

Un documentario su Ken, che ha vissuto 40 anni nella natura delle Highlands scozzesi

Per quasi quattro decenni l’uomo aveva vissuto nelle Highlands scozzesi senza elettricità, gas o acqua corrente, facendo affidamento solo su un caminetto per tenersi al caldo ed sulla forza delle sue braccia per tagliare legname e prendere dalla natura solo quello che gli serviva. Ken vive in una capanna di tronchi che si è costruito sulle rive del Loch Treig, a Lochaber. Lì prevalentemente il 74enne pesca e vive in assoluta armonia con l’ambiente.

L’ictus e la scelta di vita di Ken, lo scozzese che ha vissuto 40 anni nella natura

L’uomo è nato nel Derbyshire ed oggi si nutre di bacche, coltiva le sue verdure e lava i suoi vestiti in un vecchio bagno all’aperto. Purtroppo, dopo un improvviso ictus, Ken soffre di abbassamenti di vista e perdita di memoria, perciò ha doivuto far entrare nella sua vita quegli “estranei” da cui si era allontanato 37 anni fa. E a BBC Scotland Ken ha spiegato che la sua “è una bella vita, tutti vorrebbero poterlo fare, ma nessuno lo fa mai”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli