Ok Commissione Cultura Camera a mozione contro antisemitismo

Pol/Tor

Roma, 28 gen. (askanews) - "Il Parlamento può e deve prevedere risposte a fenomeni sconcertanti come il ritorno di ondate antisemite, raccontato in queste settimane dalla cronaca. La cultura è sempre il primo antidoto all'imbarbarimento sociale, la prima misura di prevenzione e contrasto su cui bisogna investire affinché, soprattutto tra i più giovani, non si perda il senso della Memoria e si riconosca la pericolosità dei messaggi d'odio frutto di razzismo, xenofobia e, appunto, antisemitismo". Lo hanno dichiarato le deputate e i deputati del MoVimento 5 Stelle in commissione Cultura, commentando il via libera di una risoluzione che impegna il governo al contrasto del nuovo antisemitismo

"Convinti di questo, siamo felici che la commissione Cultura abbia approvato una risoluzione, di cui è primo firmatario Paolo Lattanzio, che impegna il Governo a mettere in campo una serie di iniziative per frenare la crescita esponenziale degli episodi di violenza, fisica e verbale, nei confronti degli ebrei".

"Il provvedimento pone l'accento sul ruolo essenziale della cultura per raggiungere questo obiettivo e sulla scuola come luogo privilegiato in cui perseguirlo attraverso, ad esempio, manifestazioni e attività dedicate al ricordo delle persecuzioni subite dal popolo ebraico e percorsi formativi per sostenere l'importanza della Memoria. La storia si ripete, è vero, ma le sue pagine più tremende possono ripetersi solo se non le si conosce veramente", concludono i portavoce del MoVimento 5 Stelle.