Ok della Camera alla manovra da 40 miliardi, ora tour de force al Senato

·1 minuto per la lettura

AGI - Ok della Camera alla manovra, con 298 si'. I voti contrari sono stati 125, 8 gli astenuti.  L'Aula di palazzo Madama dovrebbe approvare in via definitiva il testo il 30 dicembre. E' la previsione che viene fatta in ambienti parlamentari. Secondo fonti qualificate anche in Senato non vi sarebbe alcun problema di numeri per il via libera alla legge di Bilancio.

Ok trasversale all'ordine del giorno di Meloni su più risorse e poteri a Roma Capitale.

 "E' stato accolto l'ordine del giorno M5s che impegna il governo a portare avanti il progetto di maggiore autonomia amministrativa per Roma Capitale"  dichiarano in una nota i portavoce romani del MoVimento 5 Stelle alla Camera e al Senato, aggiungendo "stiamo lavorando a questo intervento normativo da inizio legislatura: già durante il primo Governo Conte, il M5s aveva visto approvare la sua mozione, a prima firma Silvestri, proprio su questo argomento. Ora e' arrivato il momento di accelerare. Roma ha diritto ad avere autonomia amministrativa e poteri speciali come altre capitali europee. E' fondamentale che il Governo intraprenda azioni immediate affinché Roma possa avere accesso diretto ai fondi per trasporti, politiche sociali e a quelli indiretti europei".

"Con questo ordine del giorno, a prima firma Flati, arriviamo direttamente al fulcro della questione per Roma, senza passare da nuovi tavoli di lavoro. Siamo fiduciosi - conclude la nota - che si arrivi presto alla conclusione auspicata".