Ok Senato a dl "salva-conti", passa alla Camera

Pol/Tor

Roma, 18 lug. (askanews) - Con 133 voti favorevoli, nessun contrario e 82 astensioni, l'aula del Senato ha approvato nella seduuta di stamani giovedì la conversione in legge del decreto-legge del Goveno "salva-conti", recante misure urgenti in materia di miglioramento dei saldi di finanza pubblica. Il testo passa adesso all'esame della Camera.

Il provvedimento si inquadra nella procedura di negoziazione con la Commissione europea per il rispetto della regola del debito pubblico e del patto di stabilità. Il Governo ha adottato misure di assestamento che comportano un miglioramento del saldo di 7,6 miliardi e riducono il deficit dal 2,4 all'1,9 per cento. In sintesi, si evita la procedura d'infrazione per deficit eccessivo senza ridurre la spesa programmata, utilizzando i risparmi attesi nel 2019 (un miliardo e mezzo) che derivano dal minor utilizzo di risorse iscritte in bilancio per l'attuazione del reddito di cittadinanza e di quota 100.