Olanda, tentò di uccidere Geert Wilders: pachistano condannato a 10 anni -2-

Ihr

Roma, 18 nov. (askanews) - La Corte dell'Aia ha giudicato Junaid I. colpevole di "ordire un omicidio con fini terroristici" e di "incitare a commettere un atto terroristico". Quest'ultimo ha negato di aver agito per motivi terroristici. Definendosi un "pacifista", durante il processo ha dichiarato di essere andato in Olanda dalla Francia per protestare contro il concorso di caricature di Wilders.

Ma secondo il tribunale, il 27enne era andato in Olanda nel 2018 con l'intenzione di uccidere Geert Wilders. Voleva compiere l'attacco in uno degli edifici del parlamento olandese. "L'attacco avrebbe quindi distrutto le strutture politiche e costituzionali fondamentali nei Paesi Bassi", ha dichiarato la corte in una nota.

"Se ce l'avesse fatta, non avrebbe semplicemente tolto la vita a Wilders. L'attacco avrebbe inoltre avuto un impatto enorme sulla società democratica olandese", ha dichiarato il giudice Jan van Steen, aggiungendo quattro anni alla pena richiesta dai pubblici ministeri. (Segue)