Olimpiadi 2026: riunito a Venezia Comitato coordinamento

Fdm

Venezia, 3 set. (askanews) - Il Comitato Esecutivo Coordinamento per le Olimpiadi e Paralimpiadi Invernali di Milano e Cortina del 2026, ha predisposto un manuale per l'utilizzo del logo transitorio del grande evento sportivo. Il documento è stato sottoposto all'approvazione del Comitato Olimpico Internazionale e segna una importante tappa nel percorso organizzativo oltre che nella promozione dei Giochi. Ottenuta l'approvazione, sarà messo a disposizione degli enti direttamente coinvolti al fine di evitare utilizzi incoerenti del simbolo e garantire che venga impiegato correttamente da chi ne ha titolo.

È uno dei punti trattati oggi dal CEC a Palazzo Balbi, sede della Regione del Veneto, a Venezia. L'incontro, coordinato da Diana Bianchedi, dirigente del Coni e già campionessa di scherma, e dal Capo Area Programmazione e Sviluppo Strategico della regione Maurizio Gasparin, ha visto la partecipazione dei vari membri del comitato in rappresentanza del CONI, della Regione Lombardia, dei Comuni di Milano e Cortina d'Ampezzo, oltre che della regione ospitante.

Tra gli altri punti, è stata trattata la futura costituzione del OCOG (Comitato Organizzatore dei Giochi Olimpici), e l'agenda dei rilevanti impegni internazionali a cui il CEC assicurerà una rappresentanza. In particolare, rappresentanze sono già state stabilite per il convegno dell'ANOC (Associazione dei Comitati Olimpici Nazionali) il 16 settembre a Doha (Qatar), l'incontro della IBU (Federazione Internazionale di Biathlon) ad Anterselva il 29 settembre, la riunione dell'IPC (Comitati Paralimpico Internazionale) il 26 ottobre a Bonn.