Olimpiadi, comitato organizzatore fissa limite spettatori a 10.000 per sede

·1 minuto per la lettura
Uno stadio dei Giochi olimpici di Tokyo 2020

TOKYO (Reuters) - Gli organizzatori di Tokyo 2020 hanno fissato un tetto massimo di 10.000 spettatori a cui sarà permesso assistere ai Giochi olimpici, pochi giorni dopo l'allarme lanciato dagli esperti secondo cui ospitare l'evento senza spettatori sarebbe l'opzione meno rischiosa durante la pandemia.

La decisione, vista come inevitabile in seguito ai comunicati di organizzatori ed esperti sanitari governativi, evidenzia l'intenzione del Giappone di portare avanti lo spettacolo dei Giochi che comporta costi per diversi miliardi di dollari nonostante l'opposizione dell'opinione pubblica e i profondi timori legati a una recrudescenza dei contagi.

Il Giappone ha in gran parte evitato i focolai esplosivi di coronavirus che hanno devastato altri Paesi, ma la campagna vaccinale è risultata lenta e il sistema sanitario è stato portato allo stremo in alcune zone del Paese.

Il limite per i Giochi, il cui inizio è programmato per il 23 luglio, "verrà fissato al 50% della capacità della sede, fino a un massimo di 10.000 persone", hanno fatto sapere gli organizzatori in un comunicato.

Il limite potrebbe essere ridotto ulteriormente dopo il 12 luglio, in base all'eventuale disposizione di uno stato di emergenza o di altre misure volte a contenere i contagi, hanno affermato gli organizzatori.

(Tradotto in redazione a Danzica da Michela Piersimoni, in redazione a Milano Gianluca Semeraro, michela.piersimoni@thomsonreuters.com, +48 587696616)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli