Olimpiadi: Iapichino, ‘storia diversa rispetto a mia madre, devo fare esperienza’

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 23 giu. – (Adnkronos) – “Abbiamo fatto questa scelta tecnica in base alle mie scelte personali, saranno le mie prime Olimpiadi e devo fare esperienza. Mia madre Fiona? Molti dicono ‘la storia si ripete’, ma secondo me non è così perché tutte le situazioni sono diverse e quindi vedremo dove porterà questa mia nuova avventura”. Lo dice la giovane speranza del salto il lungo italiano Larissa Iapichino, figlia di Fiona May, che da poco ha scelto di farsi allenare dal padre Gianni Iapichino. “Sono molto elettrizzata, ogni cosa che accadrà a Tokyo sarà un punto guadagnato -ha aggiunto l’azzurra, lasciando il Quirinale al termine della cerimonia di consegna dei tricolori ai portabandiera in vista dei Giochi di Tokyo-. Ho provato a immaginarmeli i Giochi ma non ci riesco perché è qualcosa di troppo grande per poterlo immaginare”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli