Olimpiadi, lo sgarbo di Pence, assente a cena con le due Coree

Red

Pyeongchang, 9 feb. (askanews) - Il vicepresidente Usa Mike Pence non ha partecipato a una cena organizzata prima della cerimonia di inaugurazione delle Olimpiadi invernali di Pyeongchang avrebbe dovuto sedere allo stesso tavolo del presidente sudcoreano Moon Jae-in e del capo dello Stato della Corea del Nord Kim Yong Nam, ha annunciato Seoul. Secondo la sistemazione dei tavoli mostrato dalla Tv, Pence avrebbe dovuto trovarsi direttamente di fronte a Kim Yong Nam.

Ma secondo un portavoce della Casa Blu, la presidenza sudcoreana, Pence è arrivato in ritardo "ha salutato le persone sedute e se n'è andato senza sedersi". Il portavoce ha detto che il vicepresidente Usa aveva informato in anticipo Seoul che avrebbe cenato con gli atleti americani.

"Il suo coperto quindi non era stato apparecchiato" ha detto il portavoce. "Era pronto ad andarsene subito dopo la foto di gruppo, ma il presidente Moon l'ha invitato a 'incontrare degli amici' ed è perciò passato rapidamente al ricevimento". Pence non ha stretto la mano di Kim, ha aggiunto, a differenza del premier giapponese Shinzo Abe, che ha anche scambiato qualche parola con il capo dello Stato del Nord.

In base alla disposizione dei tavoli pubblicata dalla tv sudcoreana, Pence avrebbe dovuto essere seduto alla sinistra di Moon, direttamente di fronte a Kim. Il capo dello Stato di Pyongyang, che ha una carica solo di rappresentanza, era seduto tra il capo del Comitato olimpico internazionale Thomas Bach e il segretario dell'Onu Antonio Guterres.

(fonte Afp)

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità