Olimpiadi: Malagò cita Dante, 'e quindi uscimmo a riveder le stelle…'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 23 giu. – (Adnkronos) – "C'è un'incredibile attesa per questo evento, perché lo sport rappresenta come pochi un momento di coesione nazionale. Chiudo con una citazione per la ricorrenza dei 700 anni della scomparsa di Dante che nell'ultimo canto dell'Inferno dice "E quindi uscimmo a riveder le stelle". Le stelle sono gli atleti e le atlete qui presenti, che daranno luce e speranza al nostro Paese oggi e per sempre". Quelle stelle che daranno luce e speranza a lei e al nostro Paese oggi, domani e per sempre. Viva lo sport e viva l'Italia". Lo dice il presidente del Coni, Giovanni Malagò, nel corso del suo intervento, ai giardini del Quirinale, alla cerimonia di consegna della bandiera da parte del Capo dello Stato, Sergio Mattarella, alla delegazione azzurra che parteciperà ai Giochi olimpici e paralimpici di Tokyo.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli