Olimpiadi: Malagò, 'comitato Milano-Cortina innovativo, un'organizzazione esponenziale'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Tokyo, 21 lug. (Adnkronos) – "Milano-Cortina 2026 è un comitato organizzatore innovativo e chiamato 'organizzazione esponenziale che ci permetterà di lasciare un'importante eredita". Lo ha detto il presidente del Coni, Giovanni Malagò, nel suo intervento su Milano Cortina 2026 alla 138esima sessione del Cio in corso a Tokyo, in occasione dei Giochi Olimpici. "Non posso credere che siano passati già oltre due anni dall'assegnazione all'Italia dei Giochi Olimpici invernali di Milano-Cortina. Stiamo studiando il miglior approccio possibile per ottenere performance alte con costi sostenibili, per massimizzare l'esperienza e lasciare una eredità immateriale ai territori coinvolti", ha proseguito il numero uno del Coni, sottolineando come si stia "lavorando fianco a fianco con il Governo italiano", e in riferimento all'approvazione della Legge olimpica, lo scorso anno ha aggiunto: "E' un team fantastico che sta ottenendo risultati incredibili, sono orgoglioso del lavoro portato avanti soprattutto durante i difficili mesi della pandemia: è stata creata una grande collaborazione tra tutti per raggiungere le competenze richieste dal Cio".

"Il nostro obiettivo è coinvolgere le persone. Uno dei principali investimenti dell'organizzazione è rappresentato dalle risorse umane", ha spiegato Malago' lanciando poi il video di presentazione dei Giochi. Il presidente del Coni ha poi ricordato la scelta del logo dei Giochi, Futura, grazie alla call lanciata con la presenza degli ambasciatori Federica Pellegrini e Alberto Tomba durante il Festival di Sanremo, per poi fare un cenno anche ai due nuovi ambasciatori che recentemente si sono uniti alla squadra, Francesco Totti e Bebe Vio.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli