**Olimpiadi: Malagò, motori? ‘Tutto può succedere, prospettive con elettrico e simulatori’**

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Monza, 12 set. (Adnkronos) – "Tutto può succedere anche perché il programma è sempre in grande evoluzione da parte del Cio". Lo ha detto nella conferenza stampa prima del Gran Premio d’Italia il presidente del Coni Giovanni Malagò, rispondendo alle sollecitazioni del presidente dell’Aci Angelo Sticchi Damiani sull'arrivo alle Olimpiadi delle competizioni di motori.

"Se avessero detto qualche anno fa che lo skate e il surf sarebbero entrati nel programma dei cinque cerchi tutti avrebbero pensato che fosse uno scherzo. E invece lo sono e sono stati un grandissimo successo. A Parigi ci sarà la break dance", ha ricordato Malagò, aggiungendo che "c’è anche tutto il tema dei motori: è chiaro che la questione dell’elettrico e anche dei simulatori – c’è una grande partita rispetto a quello che prima si chiamavano e-games e adesso invece il Cio chiede di chiamare virtuosamente ‘virtuale' – ha una grande prospettiva". Parlando a margine con i giornalisti dell’ipotesi dei motori alle Olimpiadi, Malagò ha detto: "Prematuro, ma tutto può succedere".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli