Olimpiadi, Veneto: Assessore De Berti incontro Ad di Rfi

Bnz

Venezia, 17 ott. (askanews) - L'Assessore regionale alle Infrastrutture Elisa De Berti ha incontrato oggi l'Amministratore delegato di Rete Ferroviaria Italiana, ingegner Maurizio Gentile. L'incontro è stata l'occasione per fare il punto delle situazioni sugli investimenti già programmati in ambito ferroviario nel territorio veneto e sui protocolli d'intesa già sottoscritti. Particolare rilievo durante la riunione ha avuto la messa a fuoco delle rispettive azioni, già stabilite o da prevedere, in prospettiva dei Giochi olimpici invernali di Milano- Cortina nel 2026.

"Per quanto riguarda gli interventi relativi alle Olimpiadi 2026 - sottolinea l'assessore De Berti - si è concordato di prevedere l'elettrificazione della rete ferroviaria del Bellunese, compresa anche la tratta tra Ponte nelle Alpi e Calalzo. Oggi, infatti, la programmazione degli interventi previsti da Rete Ferroviaria per migliorare l'accesso all'area dolomitica, prevede, già in una prima fase, l'elettrificazione delle tratte tra Conegliano e Vittorio Veneto, e tra Treviso, Montebelluna, Camposampiero, Cittadella e Padova. In una seconda fase, delle tratte da Vittorio Veneto a Belluno e tra Belluno, Montebelluna e Treviso. Grazie al completamento fino a Calalzo, già programmato per i Mondiali di sci del 2021 insieme a una totale riqualificazione della stazione e delle aree di sosta circostanti, per le Olimpiadi il collegamento con lo scalo ferroviario dolomitico sarà diretto e così potrebbe essere raggiunto direttamente sia da Milano che da Venezia senza cambiare treno. Si tratta di un risultato molto importante anche considerando che RFI si è resa disponibile e valutare la possibilità di migliorare ulteriormente l'attuale tracciato ferroviario delle tratte di accesso al Bellunese da Padova e da Venezia, anche mediante la realizzazione di interventi adeguati di rettifica o by pass".

(Segue)