**Olimpiadi: Vezzali, 'hanno entusiasmato l’Italia diventando locomotiva emotiva Paese'**

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 23 set. (Adnkronos) – "Signor Presidente della Repubblica, ancora una volta sono a dirLe “grazie”, a nome del Governo, per aver voluto ospitare lo sport italiano in quella che è la “casa di tutti gli italiani”. Qui dinanzi a Lei ci sono gli artefici della storica e straordinaria spedizione olimpica e paralimpica a Tokyo, dove per ben 24 volte è risuonato il nostro inno e per ben 109 volte è sventolato il nostro tricolore sul podio. Dietro ciascuna di queste medaglie c’è una storia di vita. C’è l’atleta che l’ha conquistata. C’è uno staff tecnico ed uno staff medico. Ci sono i gruppi sportivi militari ed i corpi civili dello Stato, ci sono le singole Federazioni, c’è il Coni e c’è il Cip con il loro impegno nella preparazione olimpica e paralimpica, c’è pure il Governo coi suoi investimenti". Lo ha detto la sottosegretaria allo sport Valentina Vezzali, nel corso del suo intervento ai giardini del Quirinale alla cerimonia della riconsegna del tricolore al presidente della Repubblica dopo i Giochi di Tokyo.

"Ma ci sono anche i dirigenti delle società che li hanno accolti da piccoli e poi cresciuti, spesso in impianti non sempre all’altezza. Ci sono gli amici che li hanno supportati e ci sono gli insegnanti di scuola che li hanno sostenuti. Ci sono soprattutto le loro famiglie, con i sacrifici compiuti e oggi ripagati. Dietro ognuna di queste medaglie c’è tutto lo sport italiano, colpito ma non abbattuto dalla pandemia e che, in questa straordinaria estate azzurra, ha entusiasmato l’Italia diventando sempre più la locomotiva emotiva del nostro Paese", ha aggiunto la Vezzali.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli