Olio, filiera a raccolta con Evootrends

·3 minuto per la lettura
featured 1500539
featured 1500539

Roma, 7 set. (Labitalia) – Venerdì 10 e sabato 11 settembre torna l’ormai annuale appuntamento con Evootrends, la manifestazione organizzata da Fiera Roma e Unaprol, con la collaborazione di Fondazione Evooschool, Coldiretti Lazio e FOA Italia, e con il contributo di Regione Lazio, Camera di Commercio di Roma e Unioncamere Lazio. L’appuntamento, dopo il successo dello scorso anno, si terrà parzialmente in presenza, e sarà utile per definire strategie e confrontarsi su esperienze, risorse, competenze e innovazioni, delineando il futuro del settore. “Siamo molto contenti di aver rinnovato questa importante collaborazione con Fiera Roma, la scelta della Città eterna è strategica per la nostra olivicoltura perché, anche attraverso la recente approvazione dell’Igp che porta il nome della nostra Capitale, puntiamo a valorizzare la grande qualità dell’olio extravergine d’oliva italiano nel mondo – spiega il presidente di Unaprol, David Granieri –. Evootrends sarà l’agorà dell’olivicoltura del nostro Paese, un luogo dove poter confrontarsi per pianificare il futuro di uno dei comparti più importanti del Made in Italy”.

Verso un'olivocoltura 4.0

Olivicoltori, frantoiani, confezionatori, vivaisti, professionisti del settore, ma anche studenti di istituti superiori e universitari, potranno approfondire le proprie competenze e aggiornarsi su strategie e misure per aumentare la produttività e la qualità produttiva degli impianti. La due giorni di manifestazione prevede un programma di convegni dedicati, in apertura, alle prospettive e opportunità di sviluppo della filiera olivicolo-olearia, ai problemi del settore come la xylella e alla proposta di Unaprol verso una olivicoltura 4.0 competitiva e sostenibile. In chiusura, invece, focus sulla transizione ecologica nel settore, tra sostenibilità ambientale ed economia circolare. In parallelo alla parte convegnistica, è allestita un’area espositiva virtuale, che vede protagonista la produzione di eccellenza, con le più importanti aziende del territorio laziale, vincitrici di importantissimi e prestigiosi riconoscimenti, nazionali e internazionali, per l'ottima qualità del prodotto e per le tecniche di lavorazione e all’avanguardia. Le opportunità di business saranno ulteriormente potenziate attraverso un’agenda di incontri -accuratamente organizzati da una segreteria dedicata- tra espositori e buyer internazionali, invitati sulla base di interessi specifici e della loro provata capacità di acquisto.

Casasoli, 'coinvolte le più rappresentative aziende del territorio'

“Abbiamo coinvolto in questa manifestazione le più rappresentative aziende del territorio, eccellenze a livello internazionale, e come Fiera Roma siamo orgogliosi – argomenta l’amministratore unico di Fiera Roma, Fabio Casasoli – di offrire, grazie alla partnership con Unaprol, sostegno e impulso al tessuto produttivo di un settore tanto strategico. È proprio questo il compito fondante delle fiere e ringraziamo le istituzioni, come Regione Lazio e Camera di Commercio di Roma, che ci sono sempre accanto per portarlo a compimento, anche in un momento così in salita per via della pandemia”. La manifestazione sarà anche occasione per la prima riunione di Foa Italia – Frantoi Oleari Associati, realtà che aggrega oltre 150 imprese, nata per promuovere un nuovo modello di frantoio, in grado di coniugare ricerca e innovazione, attenzione alla sostenibilità etica e ambientale, diffusione della cultura e del consumo consapevole di olio extravergine d’oliva italiano di qualità. Evootrends è fruibile, previa registrazione, attraverso una rinnovata e funzionale piattaforma digitale. I partecipanti possono così usufruire di molteplici aree virtuali, per sperimentare l’evento a 360 gradi: dall’accesso nella hall alla visita degli stand virtuali, dalla visione dei contenuti in plenaria, agli incontri di gruppo più ristretti, via via fino ai meeting one-to-one.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli