Olio a rischio: la siccità lascia a secco anche i frantoi

(Adnkronos) - Poche olive e piante in stress idrico: sono questi gli effetti del caldo e della siccità sugli oliveti italiani e spagnoli. La produzione di olio d’oliva è a rischio già da quest’anno: risulterà drasticamente ridotta, se non ci saranno altre piogge e non solo, quello che comunque verrà prodotto, sarà olio molto costoso. In Spagna i prezzi sono cresciuti dell’8,3%, mentre in Italia, a Bari ad esempio, 100 chili sono arrivati a costare in media circa 420 euro. Trattandosi di due dei maggiori produttori a livello globale, si tratta di una situazione che metterebbe a grave rischio tutto il comparto, provocando una forte diminuzione dell’offerta.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli