Oltre 10 milioni di italiani non vaccinati, la mossa del governo

·1 minuto per la lettura

Sono più di 10 milioni gli italiani sopra i 12 anni che non hanno fatto neanche la prima dose di vaccino, a 20 giorni dalla fine di settembre, scadenza per l'obiettivo 80% immunizzati. Per questo motivo il governo Draghi sta valutando seriamente l'introduzione dell'obbligo vaccinale, anche se "graduale"

Sono ancora troppi gli italiani che non hanno fatto neanche una dose di vaccino e non hanno alcuna protezione contro il Covid. Numeri che hanno messo in allerta il ministero della Salute e il governo.

GUARDA ANCHE - Vaccini Covid, ci sono precauzioni prima dell'iniezione?

Le prossime due settimane saranno dunque cruciali per cercare di recuperarne il più possibile ed intaccare quello "zoccolo duro" che a nove mesi dall'inizio della campagna, si tiene ancora lontano dai vaccini. Senza escludere l'ultima mossa, l'introduzione dell'obbligo vaccinale, seguendo lo stesso percorso che si è fatto con il Green pass: procedere per step e dare la priorità a quelle categorie che hanno più contatti con il pubblico

Il commissario per l'emergenza Francesco Figliuolo, nell'ultima visita due giorni fa a Piacenza, ha rinnovato l'invito a presentarsi negli hub, dai medici di famiglia o in farmacia per fare la prima dose: "ci sono ancora troppe persone esitanti rispetto al vaccino", ha detto. 

Anche il ministro della Salute Roberto Speranza ha sottolineato che "non c'è un numero magico" da raggiungere ma allo stesso tempo ha ribadito che il governo valuterà una serie di fattori (la percentuale dei vaccinati, l'effetto della riapertura delle scuole e della ripresa delle attività, il quadro delle varianti) e sulla base di quelli prenderà le sue decisioni "nell'interesse esclusivo del Paese".

GUARDA ANCHE - Terza dose vaccino, ecco chi potrà farlo e quando

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli