Quasi 110 tonnellate di cocaina sequestrate nel 2022 ad Anversa

Nel porto di Anversa, nel 2022, sono state sequestrate quasi 110 tonnellate di cocaina.
Si tratta di un nuovo record, in quanto l'anno precedente furono 90 le tonnellate confiscate nella città belga.

L'impressionante cifra è stata rivelata questo martedì mattina, durante una conferenza stampa che ha coinvolto le dogane belghe e olandesi, con i ministri di entrambi i Paesi.

Il Belgio e i Paesi Bassi, dove la criminalità e la corruzione legate al traffico sono una preoccupazione crescente, sono le principali porte d'ingresso in Europa per la cocaina proveniente dall'America Latina, spesso nascosta in carichi di frutta.

E il porto di Anversa si conferma il principale hub per il narcotraffico, davanti al porto olandese Rotterdam, i cui risultati di sequestro nel 2022 sono in calo.
Segno che il divario con Anversa si sta allargando e la città belga non è più solo la "capitale dei diamanti", ma lo è anche del traffico di cocaina.

Screenshot AP
Servizio di controllo merci al porto di Anversa. - Screenshot AP

Negli ultimi dieci anni, i sequestri stanno sempre aumentando ad Anversa, il secondo porto mercantile più grande d'Europa.

Nel 2021, il volume dei sequestri di cocaina era addirittura balzato del 36%, grazie alla mole di informazioni raccolte dai trafficanti con l'infiltrazione nella rete telefonica cifrata di Sky ECC.