Nuova stretta in arrivo. A Roma saranno fermate tutte le auto

Attesa a breve la decisione del presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, su nuove restrizioni per arginare l'epidemia di coronavirus. Possibile lo stop all'attività fisica all'aperto e agli spostamenti verso le seconde case. Da Palazzo Chigi emerge che alimentari e supermercati restano aperti nel weekend. Renzi chiede di non ridurre gli orari dei negozi.

Dai governatori del Nord continuano le pressioni per un giro di vite, mentre a Milano vengono schierati i militari per le strade, con 114 unità al momento nel capoluogo lombardo, troppo poche secondo il governatore Attilio Fontana. Salvini chiede di reintrodurre la leva per l'occasione. Intanto la Difesa emette un bando per nuovi medici militari. Appello del ministro Boccia: la Protezione civile chiederà alle Regioni l'invio di dottori volontari.

I numeri dell'ultimo bollettino

Dopo il massimo di morti giornalieri, i 475 registrati ieri, l'Italia supera la Cina anche nel computo assoluto delle vittime di coronavirus: 3.405, 427 in più rispetto alla giornata di ieri, contro le 3.249 comunicate da Pechino.

Secondo l'ultimo bilancio comunicato dal capo della Protezione Civile, Angelo Borrelli, al 19 marzo sono 41.035 i casi totali registrati in Italia, con un aumento di 5.322 unità rispetto alla giornata di ieri.

Le persone che risultano attualmente contagiate son 33.190, 4.480 in più, un incremento record. Le persone guarite sono 4.440, con un aumento di 415 unità. Cresce di 241 persone il numero di pazienti in terapia intensiva, che sale a quota 2.498.

In Lombardia si sono registrati altri 2.171 casi di contagio da coronavirus nelle ultime 24 ore, raggiungendo il totale di 19.884. I ricoverati sono 7.387 (+182), di cui 1006 in terapia intensiva (+82). Le cifre sono state fornite dall'assessore al Welfare della regione Lombardia, Giulio Gallera.