Omaggio di vip e fan sulla tomba Camilleri: era un umanista-VIDEO

Cuc

Roma, 18 lug. (askanews) - Sono venuti in tanti, vip e ammiratori, al Cimitero Acattolico di Roma a portare l'ultimo saluto ad Andrea Camilleri, lo scrittore e intellettuale siciliano morto il 17 luglio a 93 anni lasciando un vuoto nel cuore di molti italiani.

Chi è andato di persona al cimitero di Testaccio non ha assistito a una cerimonia, ma si è trovato davanti la tomba del Maestro ricoperta da un manto di fiori colorati e sovrastata da un'enorme corona di anturio bianchi e rossi.

Tra i tanti ammiratori dell'autore di bestseller, ma anche drammaturgo e regista, è intervenuta l'attrice Simona Marchini:

"Mancherà, sono voragini, perché non era solo un intellettuale, era un umanista, un uomo che teneva conto della vita e della vita degli altri, c'era dentro il suo pensiero un'idea di comunità, di socialità".

La pensa allo stesso modo l'attore Michele Riondino:

"È il valore umano che dobbiamo continuare a mantenere vivo, perché il ricordo di Andrea deve essere quello di una persona, di un cittadino, piuttosto che quella di un'artista".

Presente anche Laura Boldrini e Ida Carmina, sindaca di Porto Empedocle, città che ha dato i Natali ad Andrea Calogero Camilleri il 6 settembre del 1925:

"Nel giorno di San Calogero stiamo programmando un evento celebrativo, mi sono sentita con Andreina, la figlia, per organizzare insieme qualcosa, ma intendiamo istituzionalizzarlo, dedicarlo a questo grande. Pensate che in questo piccolissimo corso c'è la scuola frequentata sia da Luigi Pirandello che da Andrea Camilleri".

Il Cimitero Acattolico, detto anche degli Inglesi o dei protestanti, ospita le tombe di Antonio Gramsci, Carlo Emilio Gadda e dei poeti britannici John Keats e Percy Bysshe Shelley, tra le più note. La tomba del papà del commissario Montalbano, ha trovato ora spazio nella zona 3, riquadro 1, fila 1.

Video su askanews.it