Oman, Boris Johnson e altri dignitari a cerimonia per morte sultano

Ihr

Roma, 12 gen. (askanews) - Il Primo ministro britannico Boris Johnson, il Principe di Galles e altri dignitari stranieri sono arrivati a Muscat per una cerimonia di condoglianze in omaggio del sultano Qabus bin Said mentre il Paese vive tre giorni di lutto.

Gli emiri del Kuwait, del Qatar e degli Emirati Arabi Uniti, nonché il re del Bahrain e il presidente tunisino erano tra i leader stranieri che si sono recati a Muscat per la cerimonia al palazzo Al Alam. Anche il primo ministro giapponese, Shinzo Abe, che è in tournée nella regione, era atteso.

Considerato molto popolare, Qabus ha portato l'Oman su una strada per lo sviluppo dopo essere salito al potere con un golpe pacifico nel 1970. Il cugino Haitham bin Tariq Al Said ha prestato giuramento come successore.

Qabus non aveva eredi o successori designati pubblicamente e il consiglio di famiglia ha avuto tre giorni per sceglierne uno.

Le folle si sono radunate ieri nella grande moschea di Muscat prima che Qabus fosse sepolto in un cimitero di famiglia. Nessuna causa di morte è stata confermata ma secondo i media soffriva di cancro al colon.