Omicidio Bazzano, vittima colpita alla schiena

webinfo@adnkronos.com

E' terminata l'autopsia sul giovane, non ancora identificato, colpito con cinque colpi di arma da fuoco dal custode di una villa alle porte di Bazzano (Bologna), che aveva sentito armeggiare sul cancello di entrata. Dall'autopsia è risultato che il colpo che ha ucciso l'uomo lo ha raggiunto alla scapola destra, quindi alla schiena. E' stato riscontrato un foro di entrata ma non di uscita, con ogni probabilità il proiettile dalla scapola ha raggiunto lo sterno ledendo gli organi vitali.  

In conseguenza dell'esito dell'autopsia, che ha dunque accertato che il colpo è stato sparato alla schiena, potrebbe aggravarsi la posizione dell'indagato. L'ipotesi al vaglio degli investigatori è che il custode non abbia sparato in aria, ma contro il gruppo dei presunti rapinatori colpendo la vittima a morte. I rapinatori potrebbero essere stati almeno sei, ipotizzano i carabinieri dopo aver visionato le immagini delle telecamere di una villa adiacente nei pressi della quale sono stati ripresi sei uomini aggirarsi qualche ora prima del tentativo di effrazione.