Omicidio a Brindisi: 19enne ucciso con 3 colpi di pistola alla testa

omicidio a Brindisi

3 colpi alla testa hanno ferito mortalmente un 19enne con precedenti. L’omicidio a Brindisi è avvenuto nella notte tra lunedì 9 e martedì 10 settembre.

Omicidio a Brindisi, morto un 19enne

Almeno 3 colpi di pistola alla testa hanno ucciso Giampiero Carvone. Il 19enne, con precedenti per furto, è morto in ospedale. Le gravi lesioni riportate non gli hanno lasciato scampo. Sull’omicidio, dal sapore di un’esecuzione, indaga la Squadra mobile della questura. I poliziotti della Squadra mobile di Brindisi sono guidati dal vicequestore Rita Sverdigliozzi. Così rende noto BrindisiReport.it.

L’agguato sarebbe avvenuto nel rione Perrino, in via Tevere. Così informa l’Unione Sarda.it. L’omicidio ha avuto luogo non lontano dall’abitazione del giovane. Immediati i soccorsi da parte del 118, che hanno trasportato il giovane in ospedale. I medici lo hanno subito operato. Tuttavia, una volta eseguito l’intervento chirurgico, per il giovane non c’è stato più nulla da fare.

I precedenti per furto a carico di Giampiero riguarderebbero casi avvenuti nell’estate del 2018, informa Il Fatto Quotidiano. Il killer, che probabilmente aveva premeditato e ben organizzato l’omicidio del 19enne, era armato di una calibro 7,65. Subito dopo l’accaduto, la polizia ha informato la famiglia della giovane vittima. Il padre, subito dopo essere stato allertato, ha lanciato un appello sui social per la donazione di sangue. Al momento non è dato a sapere quale sia stato il movente dell’assassinio. Le indagini sono ancora in corso. Non si esclude nessuna pista.