Omicidio Caruana, la sorella Corinne a Rai Radio1: non finisce qui -3-

Roma, 20 nov. (askanews) - Infine un commento sulla mossa del Premier Muscat di promettere la grazia alla persona arrestata la scorsa settimana purché le sue confessioni consentano di raccogliere prove decisive sull'omicidio di Dafne: "Sarebbe un passo importante. Sarebbe un'enorme opportunità per la giustizia penale e per il modo in cui questo dossier sarà gestito d'ora in poi. Sarà un banco di prova molto importante per il nostro paese. Non dovranno esserci nessuna interferenza e nessuna indebita influenza e noi non dobbiamo pensare che tutto finisca qui. Davanti alla giustizia dovranno andare tutti quelli che sono coinvolti in questo crimine. Non basta arrestare qualcuno per l'assassinio di Dafne. Tutti i soggetti di cui lei ha parlato, ogni elemento di cui ha scritto, ogni singolo membro di governo deve affrontare la giustizia, tra cui anche le persone vicine al Primo Ministro stesso".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli