Omicidio Caruana, la sorella Corinne a Rai Radio1: non finisce qui

Red/Bea

Roma, 20 nov. (askanews) - "Sembra che qualcosa si stia davvero muovendo. Da quello che sono riuscita a vedere a livello pubblico la cosa non finisce qui. Ci saranno altre persone coinvolte. Se pensiamo al movente, alla ragione per cui queste persone hanno ucciso mia sorella, bisogna capire con chi hanno collaborato, quali siano i legami, quale fosse l'obiettivo, che cosa sperassero di ottenere uccidendo qualcuno. L'omicidio è sproporzionato rispetto alle connessioni finora stabilite. E allora dobbiamo capire chi altro c'è dietro a queste persone, chi le protegge da 2 anni". Così Corinne Vella, sorella di Daphne Caruana Galizia giornalista maltese uccisa in un attentato il 16 ottobre 2017, poco fa ai microfoni di Rai Radio1 all'interno di "Radio1 In Viva Voce" condotto da Ilaria Sotis e Claudio De Tommasi intervistata da Valeria Volatile.(Segue)