Omicidio Cerciello, Cioffredi: abbracciamo familiari e Arma

Red/Sav

Roma, 26 ago. (askanews) - "Nel trigesimo della morte del Vice Brigadiere Mario Cerciello Rega abbracciamo i suoi familiari e l'Arma dei Carabinieri rinnovando il nostro dolore per il brutale omicidio che ha spezzato la vita di un giovane Servitore dello Stato nell'adempimento del proprio dovere. Nel commosso pensiero a tutti i militari che hanno testimoniato con l'estremo sacrificio il loro attaccamento alle istituzioni esprimiamo la nostra gratitudine e riconoscenza più sincera all'Arma dei carabinieri, presidio incrollabile a garanzia della libertà, della sicurezza dei cittadini, della Costituzione e della pacifica convivenza". Lo dichiara in una nota il presidente dell'Osservatorio per la Sicurezza e la Legalità della Regione Lazio Gianpiero Cioffredi.