Omicidio Cerciello Rega, in aula i due studenti americani

·1 minuto per la lettura
Omicidio Cerciello Rega, in aula i due studenti americani
Omicidio Cerciello Rega, in aula i due studenti americani

Roma, 22 lug. (askanews) – Prosegue a Roma il processo ai due studenti americani accusati di concorso in omicidio per la morte del vice-brigadiere Mario Cerciello Rega, avvenuta in Via Pietro Cossa, quartiere Prati, il 26 luglio 2019. In aula oggi 22 luglio si sono visti anche i due imputati, Gabriel Natale-Hjorth e Finnegan Lee Elder (in queste immagini con il viso parzialmente oscurato), rispettivamente 19 e 20 anni, entrambi con indosso le mascherine protettive. In aula anche Rosa Maria Esilio, vedova del carabiniere ucciso.

Quella notte Cerciello Rega è stato ucciso nel corso di una collutazione, con 11 coltellate sferrate da Finnegan Elder. Il collega Andrea Varriale, afferma che i due agenti si erano avvicinati, in borghese, agli americani, per recuperare un borsello che era stato sottratto a un intermediario di un pusher, Sergio Brugiatelli.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli