Omicidio di un georgiano a Berlino, magistrati accusano la Russia

Ihr

Roma, 3 dic. (askanews) - La procura competente per i casi di spionaggio in Germania è pronta a occuparsi dell'indagine sull'omicidio dell'estate scorsa di un georgiano a Berlino, facendo aumentare i sospetti di un coinvolgimento della Russia, secondo diversi media tedeschi.

La procura federale di Karlsruhe ritiene che "lo Stato russo o le autorità della Repubblica cecena abbiano potuto ordinare l'omicidio", affermano Der Spiegel, il giornale Sueddeutsche Zeitung e la televisione pubblica Ard, citati da Le Figaro online.

Occuparsi dell'inchiesta equivale per la procura ad "accusare ufficialmente la Russia di un omicidio ordinato in Germania", aggiunge lo Spiegel, sottolineando una similitudine con l'avvelenamento dell'ex spia russa Sergey Skripal, in Inghilterra nel marzo 2018.

Londra ha puntato il dito contro la Russia che ha invece sempre negato con veemenza. Interpellato dall'Afp, un portavoce dell'organo giudiziario di Karlsruhe ha dichiarato che la procura non aveva per il momento ancora preso il dossier. Secondo diversi media, l'annuncio ufficiale potrebbe avvenire in settimana. (Segue)