Omicidio Diabolik, striscione romanista in ricordo dell'ultras

webinfo@adnkronos.com

di Luca Monaco "Nel cielo biancoazzurro brilla un'altra stella, ciao Fabrizio". E' l'omaggio di un gruppo di tifosi romanisti alla memoria di Fabrizio 'Diabolik' Piscitelli, il leader degli Irriducibili della Lazio ucciso a Roma mercoledì scorso con un colpo di pistola esploso al parco degli Acquedotti. 

Diabolik era nato al Quadraro e lo 'zoccolo duro' della tifoseria ultrà romanista, che è espressione del quartiere, ha voluto ricordarlo con uno striscione esposto in piazza Mancini nel prepartita di Roma-Real Madrid. Un gesto che è seguito alla scelta di non esporre lo striscione del gruppo, in segno di lutto e rispetto, nel corso della precedente amichevole Atlethic Bilbao-Roma che si era giocata proprio mercoledì scorso.